Cerca la tua ricetta o il tuo ingrediente in gustosando:
 
 
 
 

Chiacchiere Carnevale

Categoria: Carnevale - Dolci - Dolci Secchi - Ricettario - Ricorrenze - Speciali

 
 
Chiacchiere di Carnevale

Tipici del Carnevale le chiacchiere sono dolci che solitamente vengono fritti e cosparsi di zucchero al velo. I nomi variano a seconda delle regioni di provenienza: chiacchiere e lattughe in Lombardia, cenci e donzelle in Toscana, frappe e sfrappole in Emilia, cròstoli in Trentino, galani e gale in Veneto, bugie in Piemonte ecc.. La loro storia narra di una discendenza dalle frictilia romane, dolci fritti nel grasso di maiale che nell’antica Roma venivano prodotte in gran quantità proprio durante il periodo di Carnevale per poi durare per tutto il periodo della Quaresima.

 
Chiacchiere di Carnevale
 
ingredienti

– gr 100 di farina di tipo “00”
– gr 250 di farina manitoba
– 2 uova
– gr 50 di burro
– 1 bicchierino di liquore
– 1 cucchiaino di lievito in polvere
– 1 pizzico di sale
– buccia grattugiata di 1 limone
– essenza di vaniglia
– zucchero al velo q.b.

per la frittura
– olio di semi di arachide q.b.

 
dosi

Dosi per: 6 persone

 
difficoltà

Difficoltà: bassa

 
tempi preparazione

Preparazione: 40/50 min

 
tempi cottura

Cottura: 10/20 min

 
 
preparazione
Chiacchiere di Carnevale
Chiacchiere di Carnevale
Chiacchiere di Carnevale
Chiacchiere di Carnevale
 

Versate in un contenitore o disponete su di una spianatoia la farina a fontana, e ponetevi al centro il burro ammorbidito, lo zucchero, la vaniglia, il cucchiaino di lievito in polvere, le uova, mezzo bicchierino di liquore a vs. piacimento ed un pizzico di sale.

 

Lavorate bene tutti gli ingredienti fino a quando non otterrete un impasto liscio ed elastico, al quale darete la forma di una palla e che lascerete così riposare coperto con un canovaccio per una mezzoretta.

 

Lavorate e spianate la pasta con l’aiuto del matterello o per mezzo dell’apposita macchinetta, dovrete ottenere una sfoglia sottile dello spessore di 2 mm.

 

Ottenuta una sfoglia liscia e compatta con l’aiuto di una rotellina a taglio smerlato, ricavatene delle strisce dello spessore di circa 5 cm per 10 cm, e praticate su ognuna di esse un taglio centrale e parallelo in orizzontale. Ponete le strisce così ottenute 2 o 3 alla volta in abbondante olio ben caldo (170°C), rigirandole continuamente su ambo i lati e facendo attenzione a non bruciarle; appena saranno dorate, toglietele dall’olio e ponetele a sgocciolare su carta assorbente Una volta raffreddate cospargetele di zucchero al velo vanigliato.

 
 

– il liquore che utilizzerete in questa ricetta avrà lo scopo di far assorbire meno olio alle chiacchiere durante la frittura quindi sceglietelo a vs. piacimento purché abbia un’alta concentrazione di alcool (marsala, vermut, rum, anice, limoncello, grappa o strega).

 
 
 

Ricetta cucinata e fotografata da Natalia Aragione

 

Seguici su Twitter

Seguici su Facebook

Rss di Gustosando

Invia ad un Amico

Stampa Ricetta

 
 
 
 
 
i vostri commenti

Richiedi un consiglio oppure aggiungi un tuo commento a questa ricetta.
Il tuo contributo ci sarà molto utile per migliorare il ricettario di gustosando.

È presente un commento per questa ricetta.

scrivi commento



 

Per consentire l'invio del commento è necessario compilare tutti i campi obbligatori (contrassegnati con *).
È altresì necessario prendere visione dell' informativa sulla privacy per il trattamento dei dati da parte di gustosando ed esprimere il proprio consenso.

Commento inviato da rosie il 4 febbraio 2016 alle 17:06

Semplicemente squisiti…….un successone!!!