Cerca la tua ricetta o il tuo ingrediente in gustosando:
 
 
 
 

Calzoni Ricotta e Salame

Categoria: Abruzzo - Calabria - Campania - Fritti - Lazio - Puglia - Regionali - Ricettario - Sicilia

 
 
Calzoni Ricotta e Salame

Il calzone (o cazzotto o panzarotto) è un alimento tipico delle regioni del centro-sud Italia. Viene preparato con la pasta della pizza ed è chiamato anche panzerotto per distinguerlo dai numerosi tipi di calzone al forno. Originario della Puglia è anche molto diffuso a Napoli, dove viene chiamato semplicemente pizza fritta, mentre con il termine calzone si indica il calzone al forno ed il nome panzarotto viene invece utilizzato per indicare i crocchè. Il tipico calzone pugliese è ripieno con pomodoro e mozzarella, può essere cotto al forno o fritto nell’olio extravergine di oliva e per essere gustato appieno va mangiato caldo. Nelle sue varianti dolci, che di solito si consumano durante le festività del Carnevale, la pasta frolla può prendere il posto della pasta della pizza ed il ripieno può essere composto da marmellata, ricotta o crema gianduia, con copertura di zucchero a velo.

 
Calzoni Ricotta e Salame
 
ingredienti

– 250 g di farina di grano tenero tipo manitoba
– 250 g di farina di semola di grano duro
– 3 cucchiai di olio di oliva
– 1/2 cucchiaino di zucchero
– 1 cucchiaino di sale
– 1 cubetto di lievito di birra
– 280 g di acqua
per il condimento:
– 500 g di ricotta di pecora o di bufala
– 150 g di salame
– sale e pepe q.b.
per la cottura:
– olio per frittura q.b.

 
dosi

Dosi per: 10 calzoni medi

 
difficoltà

Difficoltà: bassa

 
tempi preparazione

Preparazione: 2 ore e 15 min

 
tempi cottura

Cottura: 15 min

 
 
preparazione
Calzoni Ricotta e Salame
Calzoni Ricotta e Salame
Calzoni Ricotta e Salame
Calzoni Ricotta e Salame
 

Su un ripiano di marmo o di legno disponete le farine a fontana.
(se usate l’impastatrice potrete versare, sulle farine miscelate, il composto di olio, zucchero, sale e lievito di birra sciolto nell’acqua, ed iniziare la lavorazione partendo dalla velocità più bassa fino ad incrementare a quella più alta in pochi minuti)

 

Al centro, della fontana, versate gradualmente il composto di olio, zucchero e lievito di birra sciolto nell’acqua ed in fine il sale (avendo cura di aggiungerlo lontano dal lievito).

 

Quindi incorporate, con un movimento circolare, la farina dal centro fino ad ottenere un impasto liscio ed elastico, (chi avrà utilizzato l’impastatrice può continuare da questo punto) che batterete più volte sulla spianatoia per attivare il lievito.

 

Mettete un cucchiaio d’olio in una ciotola capiente per almeno il doppio del volume del panetto che avrete formato.

 
Calzoni Ricotta e Salame
Calzoni Ricotta e Salame
Calzoni Ricotta e Salame
Calzoni Ricotta e Salame
 

Ponete l’impasto, nella ciotola, rigirandolo su se stesso in modo da ungerne tutta la superficie (servirà a non far formare le crosticine durante la lievitazione), coprite la ciotola con la pellicola e poi con un canovaccio e riponetela in un luogo caldo.

 

Tagliate il salame a dadini piccoli.

 

In una ciotola mescolate la ricotta al salame.

 

Salate e pepate.

 
Calzoni Ricotta e Salame
Calzoni Ricotta e Salame
Calzoni Ricotta e Salame
Calzoni Ricotta e Salame
 

Trascorse due ore di lievitazione (l’impasto deve raddoppiare il suo volume) dividete l’impasto in dieci panetti (lasciate da parte un pezzettino molto piccolo di impasto da usare per la prova di calore dell’olio).

 

Stendete i panetti a forma di dischi con i polpastrelli, ricopriteli per metà con il ripieno, lasciando il bordo pulito.

 

Ripiegateli su se stessi formando una mezzaluna e premete bene i bordi per sigillare perfettamente i panzerotti.

 

Per quest’ultima operazione potete utilizzare una forchetta.

 
Calzoni Ricotta e Salame
Calzoni Ricotta e Salame
Calzoni Ricotta e Salame
Calzoni Ricotta e Salame
 

Riscaldate l’olio per friggere e, una volta arrivato a temperatura, immergetevi il pezzettino di impasto che avete messo da parte. In questo modo potrete verificare che l’olio sia arrivato effettivamente a temperatura.

 

Le bollicine attorno all’impasto devono essere vivaci e, se necessario, moderate la temperatura per evitare che l’impasto si bruci.

 

Friggete i calzoni, facendo attenzione a non romperli nel momento in cui li prendete dal ripiano, rigirandoli su entrambi i lati fino alla completa doratura.

 

Estraeteli dall’olio, poneteli a sgocciolare su carta assorbente e serviteli ancora caldi, facendo attenzione a non scottarvi con il ripieno bollente.

 
 

– I calzoni possono essere cotti anche al forno: poneteli sopra un foglio di carta forno e fateli cuocere, rigirandoli su entrambi i lati, a 180° circa per 15-20 minuti fino alla completa doratura.

 
 
 

Ricetta cucinata e fotografata da Natalia Aragione

 

Seguici su Twitter

Seguici su Facebook

Rss di Gustosando

Invia ad un Amico

Stampa Ricetta

 
 
 
 
 
i vostri commenti

Richiedi un consiglio oppure aggiungi un tuo commento a questa ricetta.
Il tuo contributo ci sarà molto utile per migliorare il ricettario di gustosando.

Sono presenti 2 commenti per questa ricetta.

scrivi commento



 

Per consentire l'invio del commento è necessario compilare tutti i campi obbligatori (contrassegnati con *).
È altresì necessario prendere visione dell' informativa sulla privacy per il trattamento dei dati da parte di gustosando ed esprimere il proprio consenso.

Commento inviato da Cristina il 1 giugno 2012 alle 20:28

Ne vale veramente la pena per un buon strappo alle regole!!!!

Commento inviato da Francesco il 8 settembre 2012 alle 11:17

stu panzarotto è na vera meraviglia!!!!!!!!!!!